Uno dei borghi più belli d’Italia, dalla grande storia e dalle atmosfere inimitabili e assolutamente vintage. Parliamo di Ischia Ponte, altro punto di forza dell’isola verde: a colpire i caratteristici vicoletti, i palazzi storici, la particolare architettura, l’anima marinara e – ovviamente – il possente Castello Aragonese, vero e proprio simbolo dello scoglio isclano. Un borgo da non perdere, protagonista non solo dei recenti scatti che colorano i social network più in voga ma anche di migliaia e migliaia di fotografie antiche, risalenti soprattutto ai primi sessant’anni del Novecento.

Ischia Ponte Castello Aragonese foto fine 800 con bambini in posa davanti al castello
Bambini davanti al Castello Aragonese, fine 800-inizio 900

Ischia Ponte tra fede e tradizione: le fotografie vintage del borgo

Nella selezione di foto da noi proposta, ecco un pezzo della storia dell’isola d’Ischia, tra cartoline e scatti d’autore (su tutti da segnalare quello di Vittorio Pandolfi). Spazio per piccoli scugnizzi, pescatori, la caratteristica via Luigi Mazzella, la più nascosta (ma ancora oggi suggestiva) via Soronzano e il celeberrimo Castello d’Ischia a dominare spesso e volentieri le scene. Immagini che mostrano l’anima arcaica di Ischia Ponte, ancora oggi evidente nonostante la massiccia (ma non invadente) presenza di pizzerie, attività commerciali e hotel nella zona. Un’anima attestata dal profondo rapporto con la tradizione e la fede, come testimoniano la presenza di numerose chiese in pochi metri quadri e la devozione per Sant’Anna e San Giovangiuseppe della Croce.

Bambini di Ischia Ponte negli anni '30
Bambini a Ischia Ponte negli anni ’30
Vittorio Pandolfi - Ischia ponte anni '50
Ischia Ponte, ragazzini sul pontile “secondario”. Vittorio Pandolfi anni ’50

Le foto di via Luigi Mazzella agli inizi del Novecento

Ischia Ponte 1916 via luigi mazzella
Via Luigi Mazzella nel 1916 circa
Ischia via Luigi Mazzella
Via Luigi Mazzella qualche decennio più tardi

Il piazzale Aragonese

È il centro nevralgico di Ischia Ponte. Il piazzale è stato immortalato anche da Cartier Bresson ed è stato protagonista assoluto di film come Delitto in pieno sole, Il talento di Mr.Ripley e serie tv del calibro de L’amica geniale.

Piazzale Aragonese di Ischia negli anni '60
Il piazzale aragonese dall’alto
Inizio 1900 Ischia Ponte e il Castello Aragonese
Primo 900, piazzale aragonese con carrozza
Ischia Ponte 1950 Piazzale Aragonese
Il piazzale Aragonese negli anni ’50

L’evoluzione del pontile

Oggi è il luogo in cui trovi tanti ischitani e turisti a passeggiare, ma un tempo era il tempio dei pescatori, spesso al lavoro a piedi scalzi. Parliamo ovviamente del pontile, la costruzione che collega il borgo con il Castello Aragone.

Ischia Ponte ai piedi del Castello Aragonese (La "Calata")
Ischia Ponte, ai piedi del Castello (“La calata”)
Il pontile di Ischia Ponte negli anni '50
Il pontile visto dal Castello Aragonese
Ischia Ponte - Pescatori e reti negli anni '60
Pescatori e reti sul pontile negli anni ’60
Ischia Ponte, pescatori negli anni '60
Ancora pescatori a Ischia Ponte

Zone interne di Ischia Ponte: Via Soronzano e lo Stradone

Ischia Ponte - Via Soronzano negli anni '20
Via Soronzano nei primi del Novecento. Si tratta di una stradina alle spalle del borgo di Ischia Ponte
Ischia Ponte via Soronzano 1926
Via Soronzano. Qui si ha una panoramica più completa di Ischia Ponte
Stradone a Ischia Ponte, anni 60
Lo Stradone negli anni sessanta

Ischia info turistiche: come raggiungere il borgo

Baluardo della cultura isolana, Ischia Ponte fa parte del comune d’Ischia. Il caratteristico borgo in estate è quasi sempre inaccessibile per i non residenti muniti di auto e ciclomotore (da considerare che durante la stagione calda, in alcuni momenti e in determinati orari, la zona è off-limits anche per gli stessi residenti). Per giungere a Ischia Ponte in auto o a piedi, vi basterà attraversare via Antonio Sogliuzzo; per chi ama le passeggiate è possibile accedere al borgo anche dalla zona di Cartaromana, attraversando i vicoletti di via Soronzano oppure la più trafficata Via Gian Battista Vico. Per chi viaggia con i pullman pubblici, è consigliabile la linea 7.