Ischia Ponte, che magia nelle foto di metà Novecento!

Vittorio Pandolfi - Ischia ponte anni '50

Ischia Ponte, anni ’50. Foto di Vittorio Pandolfi

Uno dei borghi più belli d’Italia, dalla grande storia e dalle atmosfere inimitabili. Parliamo di Ischia Ponte, altro punto di forza dell’isola verde: a colpire i caratteristici vicoletti, i palazzi storici, la particolare architettura, l’anima marinara e – ovviamente – il possente Castello Aragonese, vero e proprio simbolo dello scoglio isclano. Un borgo da non perdere, protagonista non solo dei recenti scatti che colorano i social network più in voga ma anche di migliaia e migliaia di fotografie antiche, risalenti soprattutto ai primi sessant’anni del Novecento.

Ischia Ponte, tra fede e tradizione

Nella selezione di foto da noi proposta, ecco un pezzo della storia dell’isola d’Ischia, tra cartoline e scatti d’autore (su tutti da segnalare quello di Vittorio Pandolfi). Spazio per piccoli scugnizzi, pescatori, la caratteristica via Luigi Mazzella, la più nascosta (ma ancora oggi suggestiva) via Soronzano e il celeberrimo Castello d’Ischia a dominare spesso e volentieri le scene. Immagini che mostrano l’anima arcaica di Ischia Ponte, ancora oggi evidente nonostante la massiccia (ma non invadente) presenza di pizzerie, attività commerciali e hotel nella zona. Un’anima attestata dal profondo rapporto con la tradizione e la fede, come testimoniano la presenza di numerose chiese in pochi metri quadri e la devozione per Sant’Anna e San Giovangiuseppe della Croce.

Ischia info turistiche: come raggiungere il borgo

Baluardo della cultura isolana, Ischia Ponte fa parte del comune d’Ischia. Il caratteristico borgo in estate è quasi sempre inaccessibile per i non residenti muniti di auto e ciclomotore (da considerare che durante la stagione calda, in alcuni momenti e in determinati orari, la zona è off-limits anche per gli stessi residenti). Per giungere a Ischia Ponte in auto o a piedi, vi basterà attraversare via Antonio Sogliuzzo; per chi ama le passeggiate è possibile accedere al borgo anche dalla zona di Cartaromana, attraversando i vicoletti di via Soronzano oppure la più trafficata Via Gian Battista Vico. Per chi viaggia con i pullman pubblici, è consigliabile la linea 7.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: