VIDEO – Ischia degli anni ’30 in un documentario tedesco

Ischia di una volta e le sue mille bellezze sono nuovamente protagoniste in un video antico grazie al lavoro di Ludovico Mosca, che abbiamo già potuto apprezzare per il documentario del 1972 sempre dedicato allo scoglio isclano. Questa volta la magica macchina del tempo ci porta indietro fino agli anni ’30, con un documentario amatoriale (ma di pregevole fattura!) firmato da un turista tedesco.

“L’isola del fuoco”, così si intitola questa opera dal valore inestimabile, tra le poche testimonianze video di Ischia tra le due guerre mondiali: un documentario che mostra un’isola dal grande fascino e per incontaminata, ancora lontana dal boom turistico iniziato negli anni ’50 e dal relativo processo che, in alcune aree, ha portato Ischia a somigliare più ad una città che ad un’isola.

Ischia video anni ’30: da Sant’Angelo alla ‘ndrezzata

In questo video antico Ischia si mostra in tutta la sua bellezza, tra luoghi mozzafiato e tradizioni senza tempo.  Ad aprire l’immancabile approdo a Ischia Porto, segnato da numerose barche di pescatori e dai caratteristici piroscafi. Protagonisti soprattutto gli ischitani del tempo, immortalati in scene di vita quotidiana tra Sant’Angelo, Barano e i Maronti: ecco, così, donne occupate a tessere tra arcolai e fusi, nonché a sbrigare le classiche faccende domestiche; spazio anche ai pescatori, tra barche a remi e una S.Angelo che partecipa in maniera festosa alla “selezione” del pescato.

Non mancano, poi, le fumarole (si notano turisti stupiti dalla cottura del pesce nelle acque calde) e una sbirciatina al maestoso Castello Aragonese di Ischia Ponte e al Fungo di Lacco Ameno.  Spazio, infine, anche all’altra anima dell’isola, quella “montanara”: ecco, allora, gli allevamenti di capre, l’utilizzo dei muli (presenti in realtà anche sulle coste), scene che mostrano la cura dei vigneti e un ballo tradizionale come la ‘ndrezzata, firmato dagli orgogliosi cittadini di Buonopane.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. JUAN DE LUISE ALCOCER ha detto:

    Muy hermoso, desearia saber sobre mi bisnono nacido en 1845 en casamicciola Ischia,si hay familiares.

  2. michele ha detto:

    mi da tritezza e allegria nello stesso tempo.io ricordo tante cose che erano simili negli 50/60

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: