Gina Lollobrigida e Ischia, una storia tra cinema e vacanze

 

Ischia isola del cinema e dei Vip. Un rapporto redditizio iniziato già alla fine degli anni ’40, come dimostra la presenza sullo scoglio di una diva come Gina Lollobrigida. L’attrice classe 1927 è la protagonista assoluta di ‘Campane a Martello’, film girato a Ischia nel lontano 1949. L’opera, che vede la presenza anche di Eduardo De Filippo e Yvonne Sanson, racconta le vicende di Agostina, ex prostituta di origini ischitane che ritorna sull’isola per incassare i proventi della sua illecita attività, ritrovandosi però a fare i conti con un gruppo di orfanelli che hanno assoluto bisogno di supporto economico. Il film Campane a Martello è stato girato prevalentemente a Ischia Ponte (sul piazzale Aragonese con il celebre castello alle spalle); spazio anche alla spiaggia dei pescatori alla Mandra e al comune di Forio con il caratteristico centro e la spettacolare Chiesa del Soccorso.

Gina Lollobrigida a Ischia in Campane a Martello

Immagine tratta da http://www.benitomovieposter.com/

Istituto Luce: la Lollobrigida a Ischia

Il rapporto tra Ischia e la Lollobrigida non si limita solo alla partecipazione al film di Luigi Zampa. Nel decennio successivo l’attrice romana è spesso e volentieri sull’isola verde in vacanza e per incontri di lavoro. In questo senso, a venirci in supporto è lo sterminato archivio dell’Istituto Luce: il video che vi proponiamo risale alla fine degli anni ’50 e mostra una Gina Lollobrigida a Ischia per definire, insieme al regista Renato Castellani, i dettagli della sua partecipazione al film ‘Venere Imperiale’ (poi uscito nelle sale nel 1963 e diretto non da Castellani ma da Jean Delannoy). Sull’isola verde l’attrice troverà anche il tempo per giocare a golf e conoscere una tradizione antica come la ‘ndrezzata.

Nel 1966 il premio Epomeo Ciak

Negli anni successivi non solo vacanze per la Lollobrigida ma anche premi: nel 1966 l’attrice si aggiudicò l’Epomeo Ciak, organizzato dall’Evi per premiare le il meglio del cinema italiano e mondiale. Nell’occasione a ritirare il premio fu la cantante toscana Tina Allori.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: