Lacco Ameno, febbraio ’57: il Milan di Rizzoli sfidò l’Ischiaterme

milan lacco

La storia dello sport e, nello specifico, del calcio ischitano non è fatta solo di imprese memorabili e talenti cristallini. Sull’isola verde, di tanto in tanto, ha fatto le sue comparsate anche il “calcio dei grandi”, quella Serie A spesso bistrattata per amore di colori gialloblu (Ischia), bianconeri (Barano), biancoverdi (Forio) e via discorrendo. Uno degli episodi memorabili vede protagonista il fortissimo Milan degli anni ’50, formato da gente come Cesare Maldini, Nils Liedholm e Juan Alberto Schiaffino.

Nel 1957, e precisamente il 20 febbraio, quella squadra – che poi vinse il campionato italiano – disputò un’amichevole con l’Ischiaterme. Ricordiamo che in quel periodo il Commendatore Angelo Rizzoli stava garantendo all’isola – tramite interventi in termini di infrastrutture, marketing e cinema – un boom economico senza precedenti; inoltre, lo stesso figlio di Angelo, Andrea, era in quel momento il presidente proprio del Milan. Così si spiega l’amichevole, che i rossoneri affrontavano in preparazione del cruciale impegno con il Napoli.

Come raccontava Mario Cioffi sul Corriere dello Sport, il nuovo campo sportivo ‘Ischiaterme’ era pieno fino all’orlo: ben seimila spettatori presenti A guidare il Milan c’era Gipo Viani, già a Ischia quattro anni prima alla guida del Bologna. “Prima che iniziasse la partita – scriveva Cioffi – , un aereo fatto venire appositamente per lʼoccasione, iniziava in cielo una serie di evoluzioni. Poi mandava giù dei volantini con scritte inneggianti al Milan ed ai suoi campioni ed anche allʼIschiaterme. Infine, faceva cadere il pallone con il quale si doveva giocare la partita amichevole. Il tutto si svolgeva mentre la banda della Città di Lacco Ameno, ottimamente diretta dal Maestro Napolitano eseguiva brani di musica bandistica. Indi, alle ore 13.45, facevano lʼingresso in campo le due squadre con in testa il commendator Angelo Rizzoli, presidente onorario dellʼIschiaterme. Rituale scambio di fiori da parte dei capitani delle squadre, poi i giocatori locali offrivano a ciascun giocatore dellʼaltra squadra delle cassette di vino locale. Infine, alle ore 13.52 esatte, il fischio dʼinizio”.

Fu un match senza storia, come era prevedibile. Il Milan si impose con un netto 6-0, protagonisti assoluti furono Gastone Bean e Carlo Galli, che terminarono la stagione realizzando ben 31 reti in due.

Ecco il tabellino della gara:

MILAN: Soldan, Maldini, Beraldo, Liedholm, Zannier, Fontana, Mariani, Galli, Bean, Schiaffino, Bredesen.
ISCHIATERME:Monetti (Di Francia), Buonincontri, DʼAndrea, Milano, DʼAlessandro, Luisé, Cardinale, Merolla, Scarano,Maddaluno, De Siano.
ARBITRO: Milano di Napoli
MARCATORI: pt 5ʼ Bean, 9ʼ e 27ʼ Galli; st 25ʼ Mariani, 27ʼ Galli, 30ʼ Bean.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: